FRANCESCO (Provincia di Vicenza). Marzo 2009


ciao marianna,
voglio scriverti questa lettera per raccontarti il mio breve ma intenso viaggio della “SPERANZA” a nizhny novgorod.
prima di partire, a dire il vero avevo molta sfiducia e non ero particolarmente convinto del risultato finale.
la russia è uno stato che non conosciamo molto, lo immaginato desolato freddo antico, la gente con mentalità chiusa, poco aperta al mondo che li circonda.
dopo sette giorni di permanenza in città mi ero reso conto che il mio giudizio era completamente sbagliato.
nizhny novgorod è una città grande moderna e bellissima sotto tutti i punti di vista (negozi, locali, ristoranti tipici, ecc. ecc.) mi è piaciuto in particolare il centro della città dove c’è una via lunghissima ideale per passegiare e godere delle bellezze naturali culturali  e architettoniche della città.
l’organizzazione del viaggio è stata quasi perfetta, niente è stato lasciato al caso, sono stato accompagnato ed aiutato in tutti i trasferimenti ( aereoporto, taxi, treno).
i sinceri complimenti che voglio farti oltre a te, sono per i tuoi collaboratori a nizhny (olga yulia e andrej), sono stati fantastici umili disponibili ospitali, ogni mia richiesta veniva esaudita.
mi hanno fatto conoscere 10 ragazze, tutte brave ragazze naturalmente, ragazze serie e che come me hanno voglia di farsi una famiglia,
c’era l’imbarazzo della scelta, fra le tante ho scelto naturalmente quella che mi ha dato più emozioni.
un grazie alla yulia (la traduttrice) che è stata carina brava gentile e paziente con me.
un grazie anche alla olga che conosce vita e la storia di tutte le ragazze e ha saputo darmi qualche consiglio sulla mia scelta
un grazie anche ad andrej che mi ha accompagnato in stazione dei treni a nizhny assicurandosi della mia partenza prima di andare via

N:B:
maschietti d’italia, se non volete rimanere soli per il rersto della vostra vita, armatevi di passaporto e andate in russia,
non rimarrete delusi…………………