Una vicenda quasi drammatica. Una truffa da 18.000€

Questa vicenda ha dell’incredibile. Mai eravamo venuti a conoscenza di truffe del genere. Ce la racconta Federico (ma il nome potrebbe essere di fantasia), nel Giugno 2010. Ha inviato denaro ad una scammer che, d’accordo con un’altra ragazza (vera o presunta…) è riuscita a farsi spedire una cifra pazzesca : 18.000€.
E non è finita, questo signore aveva ancora qualche dubbio sul fatto di essere stato truffato (!) e stava per inviare altri 6000€ per fantomatiche spese mediche da sostenere, dopo avere chiesto addirittura un prestito in banca e l’anticipo della liquidazione. In poche parole ci dice che ora gli serviranno 4 anni di sacrifici per recuperare questi danni economici !
Alcuni punti da notare in questa vicenda:
– E’ una truffa ‘personalizzata’, in quanto forse non è stata utilizzata una fotografia qualunque, presa chissà dove, ma invece di una ragazza che risulta d’accordo con i truffatori. Infatti in una foto che Federico ci ha inviato, la vediamo ripresa con un cartello davanti con scritto (vicino a due cuori) ‘Mio caro Federico’. Questo ovviamente può dare maggiore fiducia sulla reale esistenza di quella persona. Esistenza che, ovviamente, non garantisce nulla sulle reali intenzioni.
– Sono state inviate al malcapitato molte copie di documenti (falsi, ovviamente) per giustificare tutte le richieste di denaro : denuncia di furto subito, tassa da pagare sull’appartamento, parcella avvocato, richiesta del medico etc. etc.
– Tutte le richieste di denaro sono state fatte con precise scadenze : tassa da pagare entro il, avvocato da pagare entro il, medico da pagare entro il, pena grossi guai e l’impossibilità di continuare la relazione. (Ovviamente sempre presente la promessa di restituire il tutto una volta che sarà in Italia.

Ma ecco la prima email di Federico :

Buongiorno,
mi chiamo Federico *******, sono nato a **** il ******  e risiedo a ***** e Vi scrivo in merito al fatto di avere il dubbio di essere stato vittima di una truffa, dopo aver conosciuto su internet dal sito ********, una ragazza russa di nome Yuliya Muhorina.
Purtroppo, dopo le sue molteplici richieste di denaro, per i più svariati motivi, apparentemente realistici e giustificati da documenti che le chiedevo di mandarmeli per e-mail, alla fine gli ho inviato, nel corso di diversi mesi a partire dal 30/11/2009 e fino al 26/05/2010, la somma totale di
€ 17.900, tramite Western Union, di cui ho conservato tutte le ricevute di trasferimento.
Ora, con un altra persona, che sarebbe la sua amica, di nome Tatyana Ribakova, che mi ha raccontato che Yuliya  Muhorina è stata portata in ospedale dopo essere stata investita da una automobile, sto ricevendo le e-mail da lei, sempre però dall’indirizzo elettronico di Yuliya  Muhorina,  di cui una in cui mi chiede di inviare € 6.250 per eseguire in un ospedale, un intervento chirurgico che possa servire a restituire la vista a Yuliya  Muhorina, sempre per causa di questo suo incidente.
In questo caso, vorrebbe che mandassi questi soldi direttamente al dottore che si occuperà dell’operazione chirurgica, di cui mi ha scritto nome cognome e indirizzo.
Io ho scritto a Tatyana Ribakova, che non ho i soldi per pagare l’intervento chirurgico.
Ora tutto questo, mi sembra una truffa ma la certezza non ce l’ho.
Sia Yuliya, che Tatyana, ogni volta che mi chiedevano i soldi, mi promettevano di restituirmeli ma intanto quelli che doveva ricevere Yuliya dalla vendita della sua casa
(€ 32.000), prima di essere stata investita dall’automobile, diceva che erano stati bloccati in banca, senza dire ne il motivo e neanche quando sarebbero stati disponibili.
Sono in grado, se volete, di inviarvi tutta la documentazione riguardante le richieste di denaro avanzate da Yuliya  Muhorina, le fotografie di lei, la copia del passaporto di Tatyana Ribakova, il numero di passaporto di Yuliya Muhorina, i documenti per l’acquisto della casa e tutte le mail che Yuliya  Muhorina e Tatyana Ribakova, mi hanno inviato fino a questo momento.
Una cosa che mi fa insospettire è che sia Yuliya  Muhorina e sia Tatyana Ribakova, mi hanno scritto che non mi possono dare il loro numero di telefono, perchè affermano di non averlo e l’altra cosa che mi insospettisce, è che Yuliya  Muhorina non mi ha mai inviato la sua copia del passaporto, perchè diceva che le era stata bloccata presso la banca, con la quale doveva terminare di pagare le rate per l’acquisto definitivo del suo appartamento, con il quale, venduto questo, sarebbe potuta venire in Italia, in quanto al suo primo viaggio per venire da me in Italia, le avevano negato il Visto alla dogana dell’aeroporto di Mosca, perchè era in debito con il pagamento delle rate del suo appartamento, che gli era stato dato in eredità dal suo nonno.
C’è poi tutta una serie di episodi sempre a me sfavorevoli dal punto di vista economico, che mi costrinsero, per non rischiare di non vederla più arrivare in Italia, a mandarle ingenti cifre di denaro e a cui Yuliya  Muhorina, non mi negò mai di documentarmeli con certificati vari, di cui ne ho copia e che Vi posso onviare.
Non vorrei essere stato troppo ingenuo ma non sono convinto che sia tutto sincero da parte di Yuliya e della sua amica Tatyana.
Il fatto di scegliere di terminare i contatti con loro, Yuliya e Tatyana, portandomi a non avere più la possibilità di riavere i miei soldi, mi creerebbe molto disturbo dal punto di vista morale ed economico.
A questo punto vorrei sapere, se è opportuno per me fare la denunci, e soprattutto a chi farla, per conoscere la verità su tutto quello che mi è capitato ed eventualmente avere giustizia, se da indagini, si scopre che è solo una truffa ai miei danni.
In attesa di ricevere Vs. cortese riscontro e rimanendo a disposizione per qualsiasi chiarimento, Vi porgo distinti saluti.

 

Segue questa seconda email dove ci dettaglia le conseguenze economiche e morali dalla vicenda, chiedendoci un aiuto:

Buongiorno,
riferendomi al
resoconto della vicenda che mi ha coinvolto con Yuliya Muhorina, vorrei
aggiungere che questa storia mi ha portato ad una condizione economica
preoccupante.
Per inviare la somma complessiva di oltre € 18.000
(comprendendo le spese di invio del denaro con Western Union), sono
stato costretto a chiedere alla mia ditta dove lavoro, con una scusa, il
pagamento anticipato di tutta la mia liquidazione maturata in 20 anni
di lavoro e addirittura a chiedere un prestito di € 2.200 ad una banca.
Questo
mi ha fortemente impoverito dal punto di vista economico!
Se solo
potessi, tramite le indagini e la giustizia, riuscire a riavere almeno
il 50% di quello che ho perso, mi sentirei un uomo felice ma immagino
che ora è tutta una strada in salita e ho poche speranze di riavere
quello che ho speso.
Con il Vs. aiuto, confido di ricevere elementi
necessari per riavere un po’ di giustizia.
Il mio desiderio è
conoscere una ragazza leale, simpatica, sincera e carina (non
bellissima).
Non chiedo molto ma però, nelle condizioni economiche
in cui mi trovo ora e senza , per il momento, avere la speranza di
riavere i miei soldi, contro la mia volontà, sono costretto a rimandare
con Voi l’incontro con le Vs. iscritte, con grande dolore!
Sono
molto triste e disperato per gli errori commessi in passato!
Per non
farmi risultare ricco di fronte alle richieste economiche di Yuliya, ho
sempre detto a lei, che mi facevo prestare i soldi dal mio datore di
lavoro e non ho mai detto di avere una casa di mia proprietà.
Ho
fatto un calcolo.
Per recuperare senza l’aiuto di nessuno, tutti i
soldi che ho mandato ingenuamente a Yuliya, devo fare duri sacrifici e
rinunce (niente vacanze, cinema, pizzerie, ecc…) per i prossimi 4
anni.
La cosa mi sconvolge, perché ho già 45 anni, abito da solo, ( i
miei genitori sono morti) e non voglio arrivare a 49 anni ancora single
e non godere della felicità che un amore vero mi potrebbe dare.
Spero
che forse Voi mi potete aiutare!
La vita ora, per me, mi risulta
molto dura da affrontare, davanti ad un destino così crudele.
Se
riuscissi ad avere giustizia, Vi sarei per sempre molto grato e Vi
prometto che mi iscriverò al più presto alle Vs. iniziative per coronare
il mio sogno di avere una donna al mio fianco che mi voglia bene, per
tutta la vita!!!
Volevo aggiungere, se mi è permesso, di aver
buttato via i 20 migliori anni della mia vita, dal punto di vista
sentimentale.
Non mi sono mai sposato, non ho figli, ho avuto tante
storie deludenti, sia con ragazze italiane, che con ragazze straniere
(rumene e bulgare), che spesso hanno approfittato della mia generosità,
della mia troppa bontà d’animo, per la mia troppa ingenuità, tradendomi e
lasciandomi con un pugno di mosche in mano.
Riconosco di avere dei
difetti e un carattere particolare, come tutti ma non credo che sia
sempre condannato a rimanere solo per tutta la vita, questo davvero, non
me lo merito e non lo voglio accettare!
Spero ora, con il Vs.
aiuto, di dare una svolta positiva alla mia vita!
Vi ringrazio per
l’attenzione a leggere le mie mail e spero di ricevere la Vs. risposta.
Cordiali
saluti.

 

Queste alcune foto della presunta scammer Yuliya :

scammer 18000 euro
scammer 18000 euro

 

Segue :  tutte le lettere che il gruppo di delinquenti hanno inviato a Federico