Il visto per studio

Il numero massimo dei visti d’ingresso e dei permessi di soggiorno per l’accesso all’istruzione universitaria degli studenti stranieri residenti all’estero è disciplinato annualmente, con decreto del Ministro degli affari esteri. La persona che intende venire in Italia per studiare (quindi ottenere un visto per studio), dovrà dunque rientrare nelle quote previste annualmente dal Ministero.

Per il rilascio del visto per studio si deve fornire :

  • Dimostrazione della disponibilità in Italia dei mezzi di sostentamento, pari a non meno di 350,57 Euro per ogni mese di durata dell’anno accademico. Tale disponibilità può essere comprovata mediante:
    • Esibizione di mezzi personali o familiari
    • fidejussione bancaria o polizza fidejussoria assicurativa o titolo di credito equivalente (lettera di credito bancario utilizzabile in Italia) o titoli di servizio prepagati o con atti comprovanti la disponibiltà di fonti di reddito in Italia (mediante bonifico o versamento proveniente dall’estero)
  • Dichiarazione circa la disponibilità in Italia di un idoneo alloggio, nonché della somma occorrente per il rimpatrio, eventualmente comprovabile anche con l’esibizione di un biglietto aereo di ritorno.
  • Copertura assicurativa per cure mediche e ricoveri ospedalieri, dimostrabile mediante:
    • Dichiarazione Consolare attestante il diritto all’assistenza sanitaria, in presenza di specifici accordi in materia tra l’Italia ed il Paese di appartenenza del richiedente;
    • Polizza assicurativa straniera o sottoscritta con Enti o società italiane che non dovranno comportare limitazioni o eccezioni alle tariffe stabilite per il ricovero ospedaliero urgente

 

 

Per le Informazioni di riferimento aggiornate sul visto per studio:
UFFICIO CONSOLARE AMBASCIATA ITALIANA MOSCA
MINISTERO DEGLI ESTERI